GRIGI E MOCCAGATTA

Inaugurata la 'nuova' casa Grigia

Serata di spettacoli e ricordi per lo stadio alessandrino.

Non sono mancate le emozioni nella serata di inaugurazione del ‘nuovo’ Moccagatta, tenutasi ieri sera. Effetti coreografici spettacolari, qualche ex (pochi, per la verità) arrivato a testimoniare attaccamento a una maglia unica, tanta nostalgia per un passato glorioso e un pizzico di tristezza per un presente che non è quello che tutti vorrebbero.
“Uno spettacolo memorabile per una società e per un impianto che hanno scritto pagine indelebili del calcio italiano”: aveva annunciato il presidente Di Masi.
E’ toccato a Fabio Caressa e a Nicola Roggero, condurre per mano tra aneddoti di un passato memorabile e i racconti dei grandi interpreti del pallone che hanno reso immortale quell’unico colore sulla maglia: da Adolfo Baloncieri a Giovanni Ferrari fino a Gianni Rivera. C’è stato spazio anche per Pelè e il suo Santos, ospiti in un’amichevole degli anni’70, e per il ricordo di quel 6 novembre 1994 in cui Alessandria-Bologna saltò perché la città era stata invasa dal Tanaro.
Non sono mancati gli applausi per il presidente Luca Di Masi, seduto a fianco di Edy Reja, Rocco Melideo e Fabio Artico, mentre i ‘grandi vecchi’ della storia grigia inanellavano ricordi. Intanto due settori dello stadio, la Curva Sud e le poltrone a bordo campo, sono stati intitolati a due ‘grandissimi’: Adolfo Baloncieri e Giovanni Ferrari.
“Questa sera viene restituito alla nostra comunità un pezzo del passato” ha sottolineato il sindaco Cuttica di Revigliasco “ora guardiamo al progresso con meno piagnistei e più convinzione verso il futuro.” Prima del taglio del nastro e dei fuochi d’artificio finali è poi arrivata anche la sorpresa del nuovo inno (quello attuale è bellissimo, sinceramente non se ne sentiva il bisogno), realizzato e interpretato da Dado Bargioni e Elisabetta Gagliardi.
Un unico neo: la scarsa affluenza. Sicuramente il freddo ha inciso molto, o forse gli appassionati preferiscono le feste che si fanno a maggio.

Categoria: