AMBIENTE

La salute in Fraschetta sotto la lente di ingrandimento

Protocollo d’intesa fra il Comune di Alessandria, ASL- AL e ARPA Piemonte per la realizzazione di studi epidemiologici nella zona del polo chimico.

E’ stato firmato oggi dal sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, dal Direttore Generale dell’ASL-AL, Gilberto Gentili e dal Direttore Generale di ARPA Piemonte, Angelo Robotto, un Protocollo d’Intesa per la realizzazione di studi epidemiologici di mortalità e monitoraggio di ricoveri ospedalieri (morbosità) sulla popolazione residente a Spinetta Marengo, nell’area del polo chimico, per una valutazione dello stato di salute degli abitanti della zona.
Gli studi, relativi alla seconda parte del 2017 e al primo semestre del 2018, sono consequenziali alla prima fase già condotta. Saranno presi in esame i dati sulla mortalità e morbosità, aggiornati agli ultimi anni disponibili, limitatamente all’area di ricaduta delle emissioni industriali sui residenti, entro un raggio di 2-3 chilometri dal polo chimico, valutando la correlazione tra le patologie e la distribuzione degli inquinanti come confermati dai dati di rilevamento delle centraline ARPA.
Gli studi hanno la finalità di valutare lo stato di salute dei residenti dell’area oggetto di studio per rilevare eventuali problematicità o criticità sanitarie locali, nell’ottica di una sorveglianza epidemiologica locale, mirata alla salvaguardia e al potenziamento dello stato di salute della popolazione coinvolta per programmare azioni efficaci di prevenzione delle malattie e di promozione della salute sulla base dei risultati ottenuti.
L’analisi della mortalità della popolazione sarà condotta dagli uffici di coordinamento del Piano Locale di prevenzione dell’ASL AL per tramite del coordinatore aziendale, Claudio Rabagliati, con l’osservazione dei dati sulla mortalità nel periodo compreso tra il 1996 ed 2016, adeguatamente confrontati con analoghi dati di territori limitrofi, al fine di valutare le differenze di incidenza degli eventi specifici occorsi nell’ambito di popolazioni di diverse aree.
L’analisi della incidenza del numero di ricoveri ospedalieri (morbosità) sarà condotta dall’area funzionale tecnica di ARPA Piemonte, per tramite della responsabile, Paola Quaglino, prendendo in esame i dati dei ricoveri ospedalieri dal 1996 al 2015 e comparandoli con le banche dati regionali per la costruzione di un data base geografico e geo-referenziato della popolazione. Saranno esaminati i dati delle centraline ARPA con particolare riferimento alle ricadute delle emissioni industriali presenti nell’area in studio per la costruzione di un modello di espansione della popolazione residente. I dati saranno confrontati con analoghi dati a livello regionale.
Il Comune di Alessandria si impegnerà a sostenere gli oneri economici degli studi con un contributo di 7.500 euro riconosciuto a ASL-AL (Coordinamento del Piano locale di Prevenzione ) e ARPA Piemonte fino al termine del 2017 e per il primo semestre 2018, per complessivi 30.000 euro.