APPUNTAMENTI

L’VIII edizione di Alessandria Barocca

L’edizione 2017 dei “Percorsi di valorizzazione artistica e musicale nelle chiese ed edifici storici
di Alessandria e provincia” — questo il sottotitolo del Festival internazionale “Alessandria Barocca e non solo...” — si presenta ancora più ricca e suggestiva.
La programmazione di questa VIII edizione si dipanerà in un arco temporale dal 23 giugno al 2 dicembre 2017 prevedendo la realizzazione di otto concerti sul territorio di Alessandria e provincia, spesso collegati anche ad eventi locali di rilievo storico–culturale.
Il Festival è diretto artisticamente da Daniela Demicheli (pianista e clavicembalista di fama internazionale nonché direttore della sede piemontese dell'Associazione Pantheon, organizzatrice del Festival) e si avvale della collaborazione de “L’Archicembalo”, il prestigioso Ensemble strumentale ospite del Festival in cui suonano concertisti di assoluto rilievo quali Marcello Bianchi (violino di spalla) e Claudio Merlo (violoncello).
Nell’articolarsi degli eventi in programma (tutti ad ingresso libero e gratuito) si segnalano inoltre importanti presenze che arriscono l’offerta concertistica e, al contempo, diversificano anche i generi musicali proposti: ci saranno infatti anche l’“Ensemble Lorenzo Perosi” così come i “Solisti Ambrosiani”, il Duo Merlo-Demicheli così come il recital pianistico di Matteo Costa.
L’edizione 2017 del progetto “Alessandria Barocca e non solo...” — oltre al sostegno e patrocinio conferito dall’Amministrazione Comunale di Alessandria — è realizzata con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali, della Regione Piemonte, della Provincia di Alessandria, del Comune di Valenza, del Comune di Oviglio, della Diocesi di Alessandria, della Diocesi di Tortona nonché con il significativo sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, della Fondazione SociAl, della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, di Alegas, di ConfCommercio di Alessandria, dell’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria, dell’Associazione OviglioArte, dell’Associazione Antithesis e di Lazzarino e Caviglia.
Relativamente alle date proposte direttamente nella Città di Alessandria, 5 sono gli eventi in programma (sempre alle ore 21): si inizia sabato 24 giugno nella Chiesa di San Giovannino, poi sabato 1° luglio a Palazzo Cuttica (in diretta collaborazione con l’Assessorato comunale alle Politiche culturali); si prosegue a settembre con sabato 9 nella Chiesa di Santo Stefano e sabato 23 nella Chiesa di San Giovanni Evangelista, per concludere sabato 2 dicembre con il concerto nella Sala dell’Associazione Cultura e Sviluppo., Sala
Come già positivamente sperimentato nell’edizione scorsa, anche quella di quest’anno si propone come “evoluzione” dell’originario progetto “Alessandria Barocca” (nato nel 2010) e, oggi come allora, il desiderio dei promotori è innanzitutto quello di offrire all’ascolto alcuni fra i più importanti e amati brani della storia della musica, con esecuzioni di alto livello artistico che elevino ulteriormente la fruizione e la consapevolezza della musica classica. Il tutto, cercando di raggiungere pubblici sempre più vasti e con una particolare attenzione al repertorio cameristico nelle sue varie declinazioni strumentali e vocali. Da qui, l’idea di creare una serie di incontri in cui presentare ed eseguire, accanto a celeberrimi capolavori della musica classica, anche brani meno frequentemente eseguiti per particolarità di destinazione strumentale o perché “destinati” dalla storia ad un’incomprensibile minor fama.
Il positivo riscontro di pubblico e critica ottenuto nelle precedenti edizioni del Festival e le numerose richieste di ampliarne l’offerta hanno incoraggiato la Direzione artistica del Festival internazionale “Alessandria Barocca e non solo...” a sviluppare l’idea di un allargamento della proposta musicale sia in termini quantitativi, sia in termini di varietà nel repertorio presentato, attinto da un periodo della storia della musica ancora più vasto. Per questo, il fil-rouge delle sette stagioni concertistiche passate, si è presentato cronologicamente con le seguenti declinazioni: “Omaggio a Vivaldi (I)”, “Omaggio a Vivaldi (II)”, “Vivaldi e Venezia”, “L’età di Bach e di Haendel (I)”, “1714–2014”, “L’età di Bach e di Haendel (II)” e le proposte musicali del Festival — divenuto dal 2015 “Alessandria barocca e non solo…” — si sono “sdoppiate”, affiancando al percorso dedicato al repertorio barocco un nuovo filone relativo alla grande musica dal Classicismo al ‘900.
Nella scelta del repertorio del Festival 2017 si ha un ulteriore ampliamento e arricchimento delle esperienze d’ascolto declinate sia nell’ambito tematico della transizione dal Barocco al Classicismo, sia in quello che spazia in altri generi e linguaggi musicali.
Per quanto riguarda in particolare il primo ambito, si prenderà in esame il periodo compendiato emblematicamente nel nome di Antonio Vivaldi, indiscusso simbolo del barocco italiano di cui, fra l’altro — assecondando la richiesta del pubblico, verificata con un sondaggio in rete — l’Ensemble “L’Archicembalo” proporrà l’esecuzione integrale della raccolta op. 3 (“L’Estro Armonico”).
Relativamente agli altri concerti, si spazierà attraverso le seguenti suggestioni musicali: “Notte di musica, note di cinema” (Ensemble Lorenzo Perosi), “Non sospirar, non piangere” (Ensemble I Solisti Ambrosiani), “... Verso il '900” (Duo Merlo–Demicheli), “Piano Recital” (Matteo Costa).
Gli strumentisti sono scelti prevalentemente fra le eccellenze presenti sul territorio (considerando anche come la presenza di alcuni musicisti di fama internazionale di origine alessandrina e piemontese possa essere ancora più valorizzata nella nostra zona...). Ad essi si affiancheranno, nell’ottica di favorire sinergie che amplifichino la portata culturale del progetto, altri nomi di rilievo, provenienti da diverse aree geografiche.
Al fine di avvicinare il pubblico all’ascolto e facilitare la comprensione dell’evento, ogni concerto, secondo una apprezzata consuetudine, sarà preceduto da un breve intervento musicologico a cura del prof. Pietro Mercogliano e finalizzato ad inquadrare storicamente, geograficamente e dal punto di vista tecnico ed estetico-musicale i brani proposti.
«È un onore per la nostra Città e per l’intero territorio alessandrino salutare l’avvio dell’VIII edizione di “Alessandria Barocca e non solo…” — sottolinea l’Assessore comunale alle Politiche culturali di Alessandria —. Si tratta di un Festival concertistico che offre appuntamenti di grande prestigio sia per quanto riguarda il livello esecutivo e la rilevanza internazionale dei musicisti coinvolti, sia per quanto riguarda la stessa scelta dei repertori. Per questo, va salutata con particolare plauso l’intuizione originale dell’intero progetto che mira ad accrescere la consapevolezza della musica classica e della sua fruizione il più vasta possibile, declinando positivamente il vero obiettivo del “fare cultura attraverso la musica” e costituendo una significativa quanto arricchente opportunità di ascolto di tanti capolavori musicali, a partire dai cinque concerti degli otto in programma che si svolgeranno proprio in Alessandria».
«Con gli otto concerti in programma fino a dicembre di “Alessandria Barocca e non solo…” — precisano Daniela Demicheli, Direttore artistico del Festival, e Marcello Bianchi, violino di spalla dell’Ensemble “L’Archicembalo” — abbiamo tenuto in considerazione non solo l’apprezzamento riscontrato nelle precedenti sette edizioni dal vasto pubblico e dalla stessa critica musicale per le scelte di repertorio compiute, ma anche quegli elementi che, collegando strettamente le proposte musicali ad alcuni prestigiosi luoghi di Alessandria e della sua provincia, sanno restituire un fascino e una suggestione particolare che valorizza i singoli concerti come un “unicum” di forte intensità espressiva e artistico-culturale».

---------------------------------------------------
Per informazioni:
Associazione Pantheon - sede operativa: Str. Rocca, 25 – 15122 Villa del Foro (AL)
mob: 347 0867632 - 320 0122730 - email: info@bianchidemicheli.it

Categoria: